SLA - SOLO LA MENTE


Vai ai contenuti

Economici

I Diritti

Nelle fasi più avanzate della malattia, quando restano solamente i movimenti oculari a collegare i pazienti con il mondo circostante, la tecnologia può essere di enorme aiuto. In questo senso i dispositivi a controllo oculare garantiscono la possibilità di comunicare grazie a una telecamera connessa a un computer e a un software i quali consentono di scrivere, navigare in internet, leggere e spedire e-mail, comandare luci e apparecchi domestici e soprattutto, appunto, comunicare con le persone.
Recentemente lo stesso Ministero ha definito le modalità per l'accesso a questo fondo, suddividendolo già regione per regione e prevedendo così la dotazione riassunta nella tabella seguente:



Le procedure per l'assegnazione dei comunicatori e dei puntatori oculari al momento sono ancora in fase di definizione e consolidamento.

Come fare?

1) Innanzitutto rivolgersi alla propria Azienda USL, solitamente presso l'Ufficio Prestazioni e Protesi.

2) Compilare il modulo, che deve essere presentato richiedendone anche la protocollazione all'Ufficio che si occupa di protesica.

3) Allegare alla domanda una copia della diagnosi della malattia, rilasciata da un medico che deve anche fare una relazione sulle caratteristiche cliniche che comportano la prescrizione dell'ausilio ad alto contenuto tecnologico.

AISLA : www.aisla.it


Torna ai contenuti | Torna al menu