SLA - SOLO LA MENTE


Vai ai contenuti

Lascia i tuoi commenti

11/06/2013 Mary

ciao maurizio..ho più o meno la tua età.. sai mi sono scese le lacrime a leggere la tua storia..il mio papà se l\'è portato via la \"stronza\"..ma erano tanti anni fa, 30 anni fa precisamente..non si sapeva nemmeno cos\'era la SLA! Ti prego sii forte maurizio e combatti per lui, per tuo figlio.. lo so che non puoi abbracciarlo e stringerlo a te, ma la tua presenza è importante per lui..io avrei voluto la presenza di mio padre anche se su una carrozzina..l\'avrei voluta tanto.. perciò sii forte, prega tanto per te e per la tua famiglia. Pregherò sempre per te...un abbraccio, ciao papà maurizio

08/04/2013 Rosa

ciao! sono capitata quasi per caso sul tuo sito e volevo solo dirti che apprezzo la tua forza e quella di chi ti sta accanto. Io ho una patologia molto ma molto più semplice della tua anche se considerata malattia rara. Ti mando un in bocca al lupo enorme!!! con affetto,rosa

07/08/2010 Alessia M. :

Bungiorno Maurizio, ho conosciuto la tua storia da un servizio dell\'indignato speciale del tg 5 e subito sono corsa a cercarti su fb e ho chiesto la tua amicizia. Subito ho anche inviato suggerimenti a tutti i miei amici per aggiungerti tra gli amici, perche\' sentire la tua forza , vedere come combatti questa guerra burocratica mi ha fatto molto riflettere e...sentirmi piccina piccina. Ci lamentiamo sempre e costantemente per i nostri piccoli doloretti e acciacchi, ci lamentiamo di non essere soddisfatti dalla vita e spesso l\'essere umano ambisce a qualcosa di vano e insignificante, mentre sarebbe meglio desiderare di avere sempre e prma di tutto la SALUTE. E\' anche vero che fino a quando le cose non ci toccano da vicino o in prima persona, riteniamo che sia roba di altri, ma come dice Umberto Tozzi in una canzone \"GLI ALTRI SIAMO NOI\" e quello che tu stai facendo MAurizio lo fai per tutti noi, anche per quelli che restano in disparte a guardare. Sono madre, e capisco quanto sia anche l\'amore per la tua famiglia a darti tutta questa forza, e ti ammiro moltissimo, visto che non in questa misura, ma in un\'altra direzione qualcosa di simile e\' accaduto anche a me. Ho sofferto di depressione post partum, ho desiderato di abbandonare la speranza, ma poi guardando gl occhi di mia figlia, mi sono sentita davvero ignobile....e cosi\' mi sento anche davanti alle malattie contro cui resta poco da fare. La vita va sempre vissuta in ogni sua misura e possibilita\'. La fede mi ha sostenuto, Maurizio, e adesso ogni mattina corro su fb e cerco il tuo buongiorno che annulla la distanza dei chilometri e delle montagne che ci separano....Lascio questo pensiero , pieno di debolezza personale, con il cuore in mano, dicendoti che magari non ricorderai la mia faccia, ma ogni giorno il mio pensiero vola vicino a voi. Buona giornata Maurizio sei davvero un grandissimo uomo, non so se tu hai fede, ma il Signore ci dara\' sempre la forza per sopportare le croci che portiamo, anche se ai piu\' sembra ingiusto e isnopportabile. Un caro saluto Alessia

09/07/2010 Paola B. :

CARO MAURIZIO mi chiamo PAOLA ho 57 anni e da cinque ho una compagna di viaggio di nome SLA . Da tempo conosco la tua storia , perché vado su fesbu.Come mamma , ammiro la tua volontà e il coraggio che hai per combattere prima la malattia poi la lotta per ottenere i tuoi diritti ,hai l\'età dei miei figli . Come malata io non ho la forza che hai te per combattere .SEI UNICO ! SEI UNA PERSONA SPECIALE ! PAOLA

06/05/2010 Daniela D. :

Caro Maurizio, ho appreso la tua storia, il tuo coraggio e le tracce tangibili del grande amore della tua famiglia attraverso la tv locale di Reggio. Tu sei una persona che, malgrado il corpo non risponda a quanto il cervello possa comandare, malgrado il tono muscolare ed altri problemi che insorgono nel tempo, tra cui la difficoltà a parlare, ha la propria dignità, i diritti spesso annullati e quei sentimenti che cercano spazio, opportunità e ascolto. La tua storia, come quella di altre persone \" invisibili\" fa allargare il cuore. Sia tu che la tua famiglia siete nel mio abbraccio e nei miei pensieri. Un sorriso che avvolge ogni timore Daniela

09/04/2010 Gabriella P. :

Tutti noi dovremmo imparare, cosa significa lottare tutti i giorni con la propria malattia....ti voglio bene.....grazie Maurizio sei nel mio cuore !!!!!! Nel cuore di una persona che da infermiera è diventata paziente, e lotta tutti i giorni come fai tu con la propria malattia.Con il mio lavoro ,ho trascurato la mia salute ma.......non mi sono mai pentita, e il signore mi è stato vicino come è vicino a te, e a tutte le persone che soffrono.Forza Maurizio che insieme ce la possiamo fare !!!!!! Non arrenderti mai !!!!! Un forte abbraccio,ciao.

08/04/2010 Domenica T. :

Ciao Mauri, anche io volevo lasciare un messaggio sulla tua bacheca ricca di emozioni. Con Creola ricordiamo spesso le marachelle che mi avete combinato, io la sgrido e brontolo un pò anche con te (NON MI SENTI??) per tutti i dispetti che mi avete fatto ... e il naso, e il nano, e la nonnetta, ... insomma!! Mannaggia a voi!! Voi vi siete divertiti eh? Beh, anche io in fondo in fondo! Sei nei miei pensieri spesso e ogni giorno penso con quanta forza riesci ad affrontare la vita e quanto sei \"grande\"... Mi ha colpito la frase che hai pubblicato su facebook pochi giorni fa; non hai commesso nessun reato, Mauri, ma il destino è stato crudele e non ha sentito ragioni purtroppo ... la tua mente è, però, la tua libertà e con i messaggi che ogni giorno mandi e arrivano ovunque, con la lotta che ogni giorno fai contro l\'indifferenza delle istituzioni, dai il coraggio di combattere a chi coraggio non ha. E per questo non possiamo fare altro che ringraziarti. Ti sono vicino e ti voglio bene ... un abbraccio. Dodo

21/02/2010 Margherita M. :

proprio ieri ho perso mio zio per questa malattia.Dopo tre anni che gli era stata diagnosticata e\' sempre stato cosciente anche se piano piano si spegneva,ma non ha mai spento il suo amore verso di noi,il suo sguardo diceva tutto...a volte tante parole non dicono cio\'che lo sguardo ti fa capire immeddiatamente.ti vogliamo bene zio edoardo e ora piu\' di prima il tuo sguardo arrivera\' al cuore di tutti

19/02/2010 Stefano D. :

Ciao Mau rizio, sono un collega di tua zia Anna. Mi ha raccontato la tua storia e sono andato subito a cercarti sul Web. Ho letto tutta la tua storia e quel che stai passando anche burocraticamente. In questi casi mi vergogno di essere italiano perchè in questo paese di veline, escort e altro, chi ha veramente bisogno e ne avrebbe pieno diritto, deve sciupare energie inutili. Leggendo le varie cose che hai scritto ho tratto la conclusione che sei \"un grande\". Quello che stai facendo con tutte le tue preziose forze è superlativo. Io devo solo ringraziarti per il tuo impegno e dirti di non mollare, di resistere e andare avanti per te, per la tua famiglia e per tutti coloro per i quali stai combattendo. Ti voglio bene. Stefano

10/02/2010 Creola R. :

Caro Cugino, siamo lontani e non posso essere fisicamente con te nelle battaglie che stai facendo, ma sono sempre con te con il cuore e con la mente! Io sono ammirata dalla forza che stai dimostrando ed onorata di averti nella mia vita! Ogni tanto mi rivengono in mente le nostre trasferte dietro la roma e mi viene da ridere pensando a tutto quello che abbiamo combinato a Domenica! Povera! Ricordi il nano? Beh, io sono certa che in qualche modo riusciremo a passare ancora momenti indimenticabili come quelli, in un altro modo, ma ugualmente unici! Sono sempre accanto a te, se avrai bisogno di me, io ci sarò! Coraggio cugì, la battaglia è dura e difficile, ma sono certa che tu vincerai, in qualsiasi modo, ma vincerai! I romani sono vincenti sempre! Ti voglio bene!

02/02/2010 Alessandro M. :

Ciao Mizio ... è passato un pò di tempo dall\'ultima volta che ci siamo visti ... come ne è passato per riuscire a trovare delle parole sensate da scrivere qui ... ora ... parole che ancora non sono completamente sicuro siano sufficienti ... volevo solo che tu sapessi una cosa ... ti penso molto ogni giorno ... spero che tu lo percepisca ... ma soprattutto ogni giorno cerco di vivere al meglio la mia vita ... perchè oltre ad essere un dovere verso me stesso ... lo è anche e soprattutto per te ... per tutte le persone come te ... che non hanno la totale libertà di poter esaudire i propri desideri ... e che dimostrano come nessuno di noi è al sicuro ... sono certo tu capisca bene cosa ti voglio dire ... la sua importanza ... come sono certo che ti darà forza sapere ... la tua missione avrà successo ... in un modo o nell\'altro ... ti voglio un mondo di bene ... e anche se siamo un pò distanti spero tu senta quanto ti sono vicino ... perchè non sei mai stato mio cugino ... ma mio FRATELLO ... un bacio e a presto !

23/01/2010 Giuseppe C. :

Ciao Mauri, ringrazio Dio che mi ha dato la fortuna di conoscerti, non puoi immaginare quanto riesci a trasmettere alle persone che ti circondano! di te: un collega disponibilissimo, nel calcetto un avversario tosto, una battuta alla romana che ti stampa sempre il sorriso sulle labra, un maestro di vita che lotta con tutte le sue forze per non arrendersi e che omaggia gli altri di un piccolo segreto: la felicità delle piccole cose quotidiane! Con tanto affetto da Giuseppe Cassano.

19/01/2010 Salvo:

Mai, mai,! mai, non arrenderti mai! Tutto quello che facciamo di positivo nella nostra vita non è mai vano, ha un senso, una finalità che fa parte di qualche disegno celeste che a noi non è dato conoscere. Tuo figlio sarà un uomo forte, fiero di poter raccontare di un padre forte, più forte dei super eroi che la società vuota di oggi ci impone. Se da Palermo posso darti una mano, qualsiasi cosa che rientri nelle mie capacità, sarò lieto di dartela, con il cuore, perchè tu mi stai dando tanto! Un abbraccio caloroso per te e la tua bella famiglia. Salvo.

10/01/2010 Elena C. :

Caro Maurizio, non mollare mai, chi ti scrive è una ammalata di cancro che lotta ogni giorno nella sp! eranza che dopo il tramonto tornano le stelle, cob esse la speranza del domani. Un abbraccio.

06/01/2010 Da Pierpaolo F. :

GRAZIE DI ESISTERE.GRAZIE DI LOTTARE CONTRO TUTTO E CONTRO TUTTI.ALTRI AL TUO POSTO AVR! EBBERO GETTATO LA SPUGNA E A ORA SEREBBERO MORTI.TU NO.TU LOTTI COME E PIU\' DEGLI ALTRI.FORSE NON LO SAI MA STAI DIVENTANDO UN MITO.UN MITO DI FORZA E CORAGGIO.GRAZIE AMICO MIO

17/12/2009 Da Francesco B. :

Ho letto i tuoi pensieri e Considerazioni, e voglio dirTi: sono pensieri speciali, pensieri che parlano del vero amore,( i miei problemi sono nulla rispetto ai tuoi), conoscendoti ( purtroppo per la vicinanza di letto in ospedale) , so veramente che ti vengono dal profondo del cuore e credimi sono per me motivo di grande forza. Effettivamente bisogna aver coraggio di vivere fino in fondo, di apprezzare ogni momento ed ogni attimo finché ci è concesso: come Te vedo ora la vita sotto un altro aspetto, a volte la vera felicità è nelle cose semplici che ti passavano accanto e che prima non si notavano. La famiglia e gli affetti ti danno il coraggio di andare avanti e di sopportare ogni dolore . Hai detto una cosa grande, che solo una persona speciale come te poteva così semplicemente esprimere: “Nella sfortuna mi reputo fortunato, a volte grazie ad alcune malattie ci si rende conto di tante cose, si aprono gli occhi ad un altro mondo che normalmente non si può vedere”, parole che condivido pienamente. Se ognuno di noi nel giornaliero avesse gli giusti occhi sicuramente vivremo in un mondo migliore per tutti, purtroppo il proprio io il proprio egoismo ci rendono ciechi. Condivido, inoltre il tuo pensiero sul testamento biologico e il No all’accanimento terapeutico. Ti saluto con un forte abbraccio francesco



INVIA I TUOI COMMENTI ALLA MIA E-MAIL
E SARANNO PUBBLICATI




Torna ai contenuti | Torna al menu